scritta bianca 'a fine tunnel' sfondo verde con teschietti immagini di panni stesi e di una di lampada a forma di papera in dissolvenza sullo sfondo scritta 'a fine tunnel', in corsivo
scritta bianca 'a fine tunnel' sfondo verde con teschietti immagini di panni stesi e di una di lampada a forma di papera in dissolvenza sullo sfondo scritta 'a fine tunnel', in corsivo
scritta bianca 'a fine tunnel' sfondo verde con teschietti immagini di panni stesi e di una di lampada a forma di papera in dissolvenza sullo sfondo scritta 'a fine tunnel', in corsivo
GUarDo Le stELLE Mi soNo rimASte soLo quelle.
---{ lunedì, aprile 19, 2004 }---

I CAPPERI INSPIRATORI TRA LA RAPPRESENTAZIONE DEL QUOTIDIANO

Qui non c'è una chitarra.
E che cazzo faccio io se non ho neppure una chitarrina? Già feci l'errore di portarmi Golding 'il signore delle mosche', quasi agli sgoccioli e nonostante abbia centellinato ogni pagina, letto con calma senza scorrere con gli occhi le ultime 30 pagine (come invece di solito faccio nei confronti dei libri mediamente interessanti), riuscii a finirlo. E sono solo le undici. E il tempo si dilata, in una casa che non è la mia.

Faccio la guardia al falegname che è al terzo e ultimo giorno di lavoro per imbastire una megalibreria al piano di sopra, quindi non posso neanche andare a fare un riposino. Devo essere vigile e presente qui in cucina, preparare caffè, prendere l'aspirapolvere, rifare i letti, simulare lavori al computer per far vedere che il mio tempo passa proficuamente.

Questo infatti è un post inutile, come gli altri d'altronde, ma questo è più inutile perchè neanche mi sforzo di trovare un argomento su cui discettare, un capro espiatorio ( o un capo ispiratorio, come disse una fanciulla dall'alto del suo blasonato master di statistica avanzata... che pena. ) contro cui tuonare.

Avrei per lo meno potuto portare la cassettina con i Rain Like The Sound Of Trains o i Pain Like A Farting Ass da ascoltare con le cuffiette.
No, neanche quello. Avrebbe ridotto la mia interattività col falegname. Non avrei sentito le sue richieste e lui sarebbe stato costretto a saltellare giù per le scale e farmi pic pic col ditino sulla schiena mentre sono al pc a scrivere queste stronzate. E fare la figura del teenager lobotomizzato che scrive al computer e parkinsoneggia con la testa seguendo un ritmo che è fuori dal mondo reale di voi adulti.

L'aspirapolvere è in moto da più di 4 minuti, lassù.
Forse sta aspirando le ultime schegge di legno.
Infatti. Millimetro mi chiama di sopra per ammirare il capolavoro.

Anche a me servirebbe una libreria così sconfinata, 3 lati di libreria per un totale di 10.5 metri lineari di scaffali dal pavimento al soffitto profondi 45 cm, futon ed eliminazione totale dell'elemento armadio: tanto per quelle quattro felpe e due vestiti collettivi che possiedo..
Gli ho appena detto arrivederci.
Ha messo in moto. Va via.
Solitudine.
Buonanotte, poichè stanotte non ho dormito un cazzo.


posted by milo @ 12:21 PM

0 commenti
     consolle :
how it should be
 
    mini me (milo)
icona con cartellina{30}
 
     disclaimer | policies:
icona con pennaYOUR EMOTIONS MAKE YOU A MONSTER
 
     letti. visti. ascoltati:
icona con occhiali :: Dürrenmatt "La promessa"
:::Surfer Blood
::::::Up in the air
 
     da jasmine :
icona con occhiali
 
     Yes!:
icona con gesto 'ok!' Buckn.
Tamas
accentosvedese
ted©
lpr
li'l bluez
uppsala derail
Marco
Stillill
vom
SMARTZ

Sorry I missed your party
Bob
 
     manifesto
icona con documento
 
    
icona con busta per lettera email me
 
    
The WeatherPixie

powered by blogger!, blogger image

powered by Blogger : written by milo aukermann + guests : layout by *gentleman*